PROTEZIONE CIVILE

Nell'anno 2005 avendo già un gruppo di volontari abilitati al soccorso che opera in Montagna nasce con l’aggiunta di altri componenti il nucleo di Protezione Civile operante sul territorio il gruppo viene iscritto alla Protezione Civile Nazionale con iscrizione IPn38 nell'organigramma ANC.


- Nell’anno 2006 il nucleo viene riconosciuto anche dalla Protezione Civile Regione Lombardia e dalla Provincia di Milano diventando così onlus.


- Il nucleo di Protezione Civile viene impiegato all’inizio, per il controllo del territorio comunale con servizio di prevenzione degli incendi e segnalazione di discariche abusive alle autorità competenti.


- Il gruppo si mette subito in discussione partecipando a varie esercitazioni e ne organizza alcune sul proprio territorio con altri nuclei anche provenienti da altre regioni. Le esercitazioni principali vengono svolte a Storo (TN) nel 2006, Valtellina 2007 in concomitanza del ventesimo anniversario della frana, Trento 2007, Storo (TN) 2007 invernale e Giussano 2008.


- Nel 2007 viene creato un gruppo d’elite specializzato nella ricerca recupero e soccorso in terreno impervio e vengono informati i comandi provinciali dell’Arma in servizio della nostra presenza e capacità.

Questo gruppo di ricerca è formato da due squadre reperibili h24 con un margine di intervento da 1 a 4 ore a secondo della distanza di impiego; ogni squadra ha affiancato un’unità cinofila facente parte del nostro nucleo, certificata Enci e Apt, due soccorritori certificati 118 BLSD ed un volontario. Tutti i volontari sono abilitati all’uso di tecniche alpinistiche e trasportano oltre al materiale sanitario anche materiale di recupero e barella di soccorso.

Il nucleo è provvisto per il proprio sostentamento in zona di calamità, di un PMA (Punto Medico Avanzato) pneumatico di 35 mq, due tende da 25 mq, 3 generatori, 2 torri faro, 2 carrelli per il trasporto di materiale, 1 fuoristrada Land Rover Defender 110 RRS in ambiente ostile, 1 Ford Ranger AIB, 1 Ford Transit trasporto unità Cinofile Molecolare ed intervento Sanitario, 1 Ford Transit Unità Cinofile Molecolari/Superficie, 1 Bipper per spostamenti e controllo, più materiale alpinistico e di dotazione personale.


Ad oggi si contano circa 21 volontari operativi di cui 8 h24 come squadre di recupero e soccorso.